:: Ultimi 20 post Cerca: ::  Archivio:
[ Scrivi ] RSS Feed 1.0 (Help)
26-02-2011
L'INDICE DELL'OPERA.

Il primo libro in Italia che racconta attraverso
documenti e fotografie inedite la storia del Vigile Sanitario
e poi del Tecnico della Prevenzione.


PREMESSA


Capitolo 1 Le origini

1.1 Vigilanza e ispezione degli alimenti.
1.2 Dal Medioevo alletà Moderna.
1.3 Curiosità: la scomunica per un sacco di ceci.
1.4 I Guardiani di Sanità nella Serenissima.
1.5 Curiosità: classificazione delle fedi di sanità: libere, nette, tocche, sporche.
1.6 I Grasceri.
1.7 I Commessi per le Vettovaglie.
1.8 I Sorveglianti dei mercati.
1.9 I Guardiani Comunali.


Capitolo 2 LOrganizzazione sanitaria

2.1 Regno dItalia.
2.2 Il periodo fascista.
2.3 Il periodo bellico (1940-1945).
2.4 Il periodo repubblicano.
2.5 Il Ministero della Sanità (1958).
2.6 La prima riforma sanitaria (1978).
2.7 La perdita delle competenze ambientali delle USL.
2.8 La II° Riforma Sanitaria ( 1992- 1993 ).
2.9 La III ° Riforma Sanitaria e la Devolution.


Capitolo 3 I Vigili Sanitari Comunale e Provinciali e le Guardie di Sanità.

3.1 Il Vigile Sanitario Comunale.
3.2 Il Vigile Sanitario e i Laboratori.
3.3 I vigili sanitari corpo specializzato dei Vigili Urbani.
3.4 La Guardia di Sanità.
3.5 Operatori Tecnici del settore della prevenzione, dell'assistenza, della vigilanza e del controllo sanitario (2000).
3.6 LIspettore dIgiene.
3.7 Il Vigile Sanitario Provinciale.


Capitolo 4 Il Personale di Vigilanza e Ispezione.

4.1 I due ruoli tecnico e sanitario.
4.2 I tre livelli del personale di vigilanza e ispezione.
4.3 La tutela della salute dei lavoratori e la salvaguarda dellambiente.


Capitolo 5 La figura dellIspettore Micologo

5.1 Cenni storici
5.2 Il Servizio Pubblico Micologico nella Capitale e la prima scuola Micologica ( 1879-1932 ).
5.3 Curiosità: lUfficio Micologico presso la stazione Termini di Roma.
5.4 La nascita della figura dellIspettore Micologo.
5.5 La fucina dei Micologi il corso nazionale di Trento.
5.6 Gli Ispettorati Micologici in Italia.


Capitolo 6 Il profilo del Tecnico della Prevenzione

6.1 Dal diploma universitario alla laurea in T.d.P.
6.2 Il T.d.P. professionista sanitario.
6.3 Lequipollenza alla laurea in Tecniche della Prevenzione.
6.4 Il nuovo inquadramento contrattuale.
6.5 Il passaggio verticale.
6.6 Levoluzione della funzione di coordinamento (ex Capo Vigile Sanitario).
6.7 I nuovi livelli professionali.
6.8 La Dirigenza.
6.9 LOrdine professionale da realizzare.


Capitolo 7 Lattività ispettiva.
7.1 La vigilanza sanitaria degli alimenti.
7.2 Curiosità: la bicicletta e la corriera.
7.3 Labolizione della divisa.
7.4 Le attrezzature utilizzate per lattività ispettiva.
7.5 Dalla vigilanza e ispezione al controllo ufficiale.
7.6 Il controllo ufficiale di tipo sistemico.
7.7 Nuove metodologie e tecniche di controllo.
7.8 Curiosità: laudit di formazione.
7.9 Il Tecnico della Prevenzione auditor.
7.10 LEsperienza della Regione Emilia Romagna sul Controllo Ufficiale di Qualità.


Capitolo 8 Le operazioni di servizio (anni 1890-1978)

8.1 Il lavoro dei Vigili Sanitari Comunali di Napoli (1895).
8.2 Il fenomeno dellemigrazione italiana e la vigilanza igienica dei porti (1907).
8.3 Il servizio dispezione annonario presso i mercati di Milano ( 1908 ).
8.4 Lattività ispettiva nella Capitale nei primi anni del Novecento.
8.5 I vigili sanitari e le ispezioni delle carne macellate nella città di Firenze.
8.6 Il vigile sanitario nel colonialismo italiano.
8.7 Il vigile sanitario Carmelo Karra un eroe dei nostri tempi.
8.8 I vigili sanitari provinciali di Milano (1930-1975).
8.9 Il periodo Fascista e i vigili sanitari provinciali.
8.10 I vigili sanitari nella seconda guerra mondiale.
8.11 I vigili sanitari nel primo dopoguerra.
8.12 Curiosità: il Vigile Sanitario il «carabiniere digiene».
8.13 Lattività negli anni Sessanta.
8.14 Curiosità: il Vigile Sanitario il «Carabiniere dIgiene».
8.15 I vigili sanitari negli anni Settanta.
8.16 Curiosità: la statistica in un piccolo Comune della Toscana (1978).


Capitolo 9 Le operazioni di servizio (anni 1978-2010)

9.1 Tra luci e ombre il Personale di vigilanza e Ispezione
9.2 Indagini sullOspedale San Martino (1984).
9.3 I Pomodori Campani al Tekim ( 1985 ).
9.4 Il caso Atrazina ( 1986 ).
9.5 La chiusura dellantico Caffè Greco di Roma ( 1986 ).
9.6 Frutta e verdura trattata con dibromoetano ( 1989 ).
9.7 Blitz sul Garda degli Ispettori dIgiene ( 1991 ).
9.8 Blitz al mercato del pesce di Milano (1994).
9.9 Vigilanza e Ispezione nella Città di Torino (1993-1995).
9.10 Il controllo degli alimenti nel terzo Millennio.
9.11 Cozze abusive e intossicazione di massa (2004).
9.12 Cibo vecchio riciclato (2006).
9.13 Blatelle germaniche nel regno degli Hamburger (2006).
9.14 I risultati delle attività di vigilanza e controllo degli alimenti e bevande delle Aziende USL (2009).
9.15 Uno spaccato di vita professionale. Trentanni di servizio di Melo Silicati.
9.16 La storia dei Vigili Sanitari e poi Tecnici della Prevenzione del Comune di Taormina dal 1 agosto 1973 al 31 marzo 2005. Il racconto del collega Melo Silicati.


Capitolo 10 Le emergenze sanitarie (anni 1890 1976)
10.1 Le epidemie.
10.2 La lotta alle malattie infettive: il controllo delle acque potabili.
10.3 Napoli e il colera ( 1861 -1973 ).
10.4 Curiosità: Bari e il colera le aggressioni ai Vigili sanitari.
10.5 La Battaglia vinta contro la malaria.
10.6 La pellagra e la sorveglianza del granoturco.
10.7 LInfezione di Tifo a Pozzallo Ragusa - ( 1949 ).


Capitolo 11 Le emergenze sanitarie ( anni 1976-2010).
11.1 I disastri delluomo Seveso ( 1976 ).
11.2 LEmergenza nucleare, il disastro di Chernobyl ( 1986 ).
11.3 Il sabotaggio dei prodotti alimentari acquabomber.
11.4 Curiosità: i pompelmi avvelenati e i topolini morti (1988).
11.5 Le catastrofi naturali.
11.6 Il bioterrorismo e linfluenza aviaria. (20012006).
11.7 Curiosità: linfluenza aviaria e il pollo arrosto di Sposini.


Capitolo 12 La lotta alle frodi alimentari ( anni 1890-1978).
12.1 LOttocento il boom delle frodi alimentari.
12.2 Curiosità: il caffè di cicoria e lannaquamento del latte.
12.3 Lo scandalo dellasino in Bottiglia.
12.4 La nascita dei Carabinieri del N.A.S.
12.5 Limpiego dei vigili sanitari nella lotta alle frodi alimentari.
12.6 Adulterazione del pane (1960).
12.7 Il contrasto alle frodi vinicole e i pedinamenti (1965).
12.8 Il Burro con batteri fecali (1976).
12.9 Pesce contaminato da mercurio (1973-1979).


Capitolo 13 La lotta alle frodi alimentari ( anni 1978-2010).
13.1 Il vino al metanolo e la debolezza dei controlli.
13.2 Il caso degli estrogeni nelle carni ( 1988 ).
13.3 Curiosità: la carne colorata-State lontano dai Macellai.
13.4 Solo in sei !
13.5 LOlio dOliva Extravergine sofisticato (1995).
13.6 Polpettopoli ( 2000 ).
13.7 Il colorante sudan (2003).
13.8 Cibo vecchio riciclato (2006).
13.9 Il coordinamento degli organi ispettivi.
13.10 Le nuove frodi.


Capitolo 14 I grandi problemi della categoria.
14.1 La formazione di base.
14.2 Le competenze.
14.3 Curiosità: linquadramento economico a macchia di leopardo !
14.4 Agente o Ufficiale di Polizia Giudiziaria ? No, Agente di Pubblica Sicurezza.
14.5 Agente di Pubblica Sicurezza.
14.6 La babele delle denominazioni del personale ispettivo.


Capitolo 15 L'involuzione del Vigile Sanitario e la riscossa della categoria.

15.1 La politica e gli affari.
15.2 La congiura del silenzio.
15.3 Lintricata matassa dei controlli sugli alimenti.
15.4 La nuova frontiera della professione.


Capitolo 16 Il lavoro delle associazioni
16.1 La Federazione Nazionale dei Vigili Sanitari e del Personale Tecnico ( 1908 ).
16.2 LAssociazione Nazionale Vigili Sanitari Provinciali (1947).
16.3 Il Sindacato Nazionale dei Vigili Sanitari (1954).
16.4 LUnione Nazionale dei Vigili Sanitari dItalia (1963).
16.5 LUnione Nazionale del Personale Ispettivo Sanitario dItalia (1973).
16.6 LAITeP Associazione Italiana Tecnici della Prevenzione nellAmbiente e nei Luoghi di Lavoro (1990).
16.7 LAssociazione Nazionale delle Guardie di Sanità.
16.8 LANIS Associazione Nazionale Ispettori Sanitari (2002).


Capitolo 17 Le Onorificenze.

17.1 Le Onorificenze ai vigili sanitari e alle guardie di sanità.
17.2 Curiosità: le prime medaglie.
17.3 Una vita spesa per la categoria.
17.4 Il gesto eroico: la morte del vigile sanitario Guido Adrianopoli.
17.5 Il vigile sanitario provinciale geom. Mario Meroni.
17.6 Il vigile sanitario Osvaldo Rudda.
17.7 Il Vigile Sanitario Antonio Barattini il difensore dei consumatori.
17.8 Il cavalier Lionello Rizzatti.
by Autore Dr Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
Torna alla visualizzazione di tutti i post

Siti Web personalizzati di Euweb.it