:: Ultimi 20 post Cerca: ::  Archivio:
[ Scrivi ] RSS Feed 1.0 (Help)
 
16-11-2011 
CERTIFICAZIONE MICOLOGICA
Un commento sul provvedimento della Regione Emilia-Romagna
di liberalizzare ai privati della certificazione sanitaria apportando
modifiche alla Legge Regionale N 6 del 1996


E' da constatare che con la modifica del titolo V della Costituzione stiamo assistendo a una disomogenea applicazione delle norme nazionali sui funghi epigei spontanei (L.352/93- DPR 376/95), ...
...leggi tutto...
by Dott Rossi Giovanni | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
26-02-2011 
L'INDICE DELL'OPERA.

Il primo libro in Italia che racconta attraverso
documenti e fotografie inedite la storia del Vigile Sanitario
e poi del Tecnico della Prevenzione.


PREMESSA


Capitolo 1 Le origini

1.1 Vigilanza e ispezione degli alimenti.
1.2 Dal Medioevo all’età Moderna.
1.3 Curiosità: la scomunica per un sacco di ceci.
1.4 I Guardiani di Sanità nella Serenissima.
1.5 Curiosità: classificazione del ...
...leggi tutto...
by Autore Dr Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
26-04-2009 
Competenze del T.d.p.

Quali sono i limiti e le competenze
del Tecnico della Prevenzione
che opera nei servizi SIAN e SVET ?



La questione viene molto discussa sia all’interno della stessa categoria professionale ,ma anche dagli altri operatori sanitari della prevenzione
(dirigenti medici e veterinari) che guardano la figura del Tecnico della Prevenzione come una minaccia
per possibili “invasioni di competenza[/ ...
...leggi tutto...
by Dr Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
15-04-2009 
SVILUPPO DELLA FIGURA DEL MICOLOGO
PROPOSTA DI MODIFICA DEL D.M. (SANITA') 686/96 sulla FIGURA del MICOLOGO


Sono ormai trascorsi più di dieci anni dalla pubblicazione del DM 686/96 ,
ma nel frattempo la normativa inerente le professioni sanitarie è completamente mutata.

La storia delle professioni sanitarie è una storia tribolata, se si
considera che nel 1934 con il Testo Unico delle leggi sanitarie si
definivano professioni sanitarie unicamente quelle del medico, del ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (1) | rispondi | modifica | trackback
 
 
11-04-2008 
IRRITAZIONE ALLE MUCOSE BOCCALI CAUSATE DA FUNGHI PORCINI SECCHI
Nel corso del 2000-2001 presso gli Ispettorati Micologici del Nord Italia, si sono registrati alcuni casi di persone con sintomi da irritazione alle mucose boccali e dolori lancinanti a seguito al consumo di funghi porcini secchi, acquistati in confezioni chiuse presso attività commerciali.

Un caso simile mi capitò pure a me:

Nel 2000 si presentò una signora presso l'ispettorato micologico dove io lavoro, inviata dalla medicina d'urgenza, la stessa denunciò di aver avuto ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
06-10-2007 
ISPEZIONE E CONTROLLO
DEI FUNGHI PORCINI FRESCHI



Introduzione

La Legge 352/93 e il DPR 376/95 hanno disciplinato in maniera organica la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati. L’immissione in commercio di funghi freschi spontanei è limitata alle sole specie fungine riportate [url=http://www.ministeros ...
...leggi tutto...
by Dr Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
11-09-2007 
Campagna di prevenzione
Si invita i raccoglitori a sottoporre tutti i carpofori raccolti al controllo degli Ispettorati Micologici delle Az. USL.

Il servizio è completamente GRATUITO ed è eseguito da personale specializzato "Ispettori Micologi" che rilasciano a fine cernita un certificato, avente valore legale, che attesta la commestibilità dei funghi e indica le corrette norme di consumo.

Si ricorda che purtroppo ogni anno si registrano in Italia dai 5-6 deces ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
08-06-2007 
Funghi eduli freschi
& tossinfezioni alimentari




Da recenti studi risulterebbe che i funghi eduli freschi possono veicolare tossinfezioni: si tratterebbe di infezioni batteriche, virali o fungine (micromiceti), in cui il carpoforo del fungo superiore servirebbe solamente da veicolo di introduzione del microrganismo patogeno.

I funghi quindi possono veicolare: Coliformi totali, Streptococchi fecali, E coli, B. cereus, Clostridi S.R., Salmonella sp., L. monocytogenes ...
...leggi tutto...
by Dott Giovanni Rossi | commenti (1) | rispondi | modifica | trackback
 
 
26-05-2007 
CRESCITA FUNGINA E RADIAZIONI
Development of the fungi radioactivity


I ricercatori dell’Albert Einstein College of Medicine AEC (USA) Yeshiva University diretto da Arturo Casadevall hanno dimostrato la capacità di alcuni funghi di usare la radioattività come fonte di energia per il loro sviluppo ,la ricerca è stata pubblicata nel Public Library of Science ONE.

La ricerca è nata a seguito del prelievo mediante un robot di strani micromiceti di colore ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
05-04-2007 
RINTRACCIABILITA' DEI FUNGHI SELVATICI
Etichettatura dei funghi selvatici

La legge 352/93 e il suo regolamento di attuazione DPR 376/95 hanno disciplinato la raccolta e la commercializzazione dei funghi epigei freschi e conservati.
La vendita dei funghi spontanei destinati al dettaglio è consentita previa certificazione di avvenuto controllo da parte degli Ispettorati Micologici (art.3 DPR 376/95 -Certificazione sanitaria-).
Per la designazione dei funghi devono essere utilizzati i ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
04-04-2007 
FUNGHI MEDICINALI
I ricercatori del Beckman Research Institute of the City of Hope di Duarte (California, Usa) hanno studiato sui topi gli effetti dell’aromatase estratto da sette tipi di verdure su tessuti cellulari in vitro e hanno scoperto che quello contenuto nei funghi è il più efficace, si tratta del prataiolo “Agaricus”, questo micete è il più efficaci nell’inibire l’enzima. Nei roditori studiati, i loro estratti hanno infatti ridotto sensibilmente la proliferazione di cellule cancerose.
...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
03-02-2007 
PICCOLO DECALOGO PER I CERCATORI DI FUNGHI
    RACCOLTA FUNGHI

  • Evitare la raccolta indiscriminata di tutti i funghi rinvenuti, poiché solo alcune specie risultano essere eduli, ciò provoca un danno all’ecosistema;
  • I funghi vanno raccolti interi e non in stato d’alterazione (ammuffiti, fradici ecc. );
  • I funghi raccolti si trasportano in contenitori rigidi ed aerati (ad es. cestini di vimini) che consentono l’ulteriore disseminazione delle spore, inoltre si evitano fe ...
    ...leggi tutto...
by Dr Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
27-01-2007 
ISPEZIONE E CONTROLLO DEI FUNGHI SURGELATI
INTRODUZIONE
(foto: Pleurotus ostreatus surgelato)
Una volta i funghi erano un prodotto esclusivamente stagionale, fatta eccezione per i funghi secchi e conservati, oggi attraverso la tecnica della surgelazione questo prodotto del bosco può essere consumato tutto l’anno.
La surgelazione è un processo speciale di congelamento che permette di supe ...
...leggi tutto...
by Dott.Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
08-01-2007 
Funghi e radioattività
Venti anni fa, il 26 aprile 1986, in uno dei quattro reattori della centrale nucleare di Chernobyl, in Ucraina, venne a cessare il flusso dell'acqua che raffreddava il nocciolo del reattore a causa di un esperimento di controllo.
Gli operatori volevano verificare se in caso di perdita di potenza dovuta a qualche
malfunzionamento, la centrale sarebbe stata in grado di produrre sufficiente elettricità per mantenere in azione il circuito di raffreddamento fino all'entrata in azion ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
28-12-2006 
FUNGHI E NANOPARTICELLE
FUNGHI URANIO IMPOVERITO


Funghi Organismi Bioaccumulatori

I funghi hanno una elevata capacità di assorbire e/o accumulare elevate quantità di contaminanti radioattivi (cesio,uranio ecc.) e convenzionali (mercurio,piombo,rame,cadmio ecc.) anche con bassi livelli presenti nel terreno e sono in grado inoltre di trattenere per lunghi periodi elevate concentrazioni d’inquinanti. L'organismo fungino, o micelio, é ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
28-10-2006 
Intolleranza o allergia ai Porcini ?
Il termine allergia alimentare è spesso usato in modo improprio anche quando sarebbe più opportuno parlare di intolleranza alimentare da Porcini crudi.
L'Intolleranza alimentare agisce in relazione alla quantità di alimenti non tollerati ingeriti e un fenomeno di accumulo di cosiddette "tossine" nell'organismo, tale fenomeno determina l'insorgere di sintomi spesso sovrapponibili a quelli delle allergie, ma che se ne differenziano in quanto non interessano il sistema immunitario.
Alcuni individ ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
28-10-2006 
RICONOSCIMENTO SOFISTICAZIONI: Amanita phalloides frammista a funghi porcini secchi
Questa sofisticazione è molto rara ,ma capita sopratutto nelle partite di porcini provvenienti dai paesi extracomunitari nelle quali si può rinscontrare la presenza di pezzi di gambi del genere amanita (Pantherina, Muscaria e raramente della mortale Phalloides!) i rischi sanitari sono ovviamente gravissimi ,per fortuna la normativa italiana (Legge 352/93 e il DPR376/95) obbliga le Industrie di lavorazione di funghi ad avere un proprio Micologo Aziendale che deve garantire l ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
01-01-2006 
I CHIODINI (Armillaria mellea) RISULTANO TOSSICI CONGELATI?
L'Armillaria mellea se viene congelata allo stato fresco può risultare tossica, dando disturbi di tipo gastrointestinale ,la latenza è breve da poco il pasto a più ore.
La spiegazione scientifica non è ancora chiara, una delle teorie più in accreditate è che la congelazione fissa in qualche modo le varie tossine emolitiche nella struttura fungina. Pertanto anche se poi si scongela correttamente e si effettua una prolungata cottura, le tossine non vengono completamente elimi ...
...leggi tutto...
by Dott Giovanni Rossi | commenti (3) | rispondi | modifica | trackback
 
 
02-02-2005 
LIMITI DEI CONTAMINANTI NEI FUNGHI



Il Regolamento (CE) N. 1881/2006 del 19/12/2006 (G.U. L 364) sostituisce il Reg. 466/2001 che viene abrogato.
Tale decisione si è resa necessaria per riordinare la materia, dato l’elevato numero di modifiche praticate al reg. 466/2001, nonché per ridefinire meglio alcuni aspetti nel testo del nuovo regolamento.
Tra le novità il valore limite per il PIOMBO e il CADMIO per i funghi spontanei e coltivati.

Il recente REGOLAMENTO (CE) N. 629/2008 DELLA COMMISSIONE del 2 luglio 20 ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 
 
01-01-2005 
FUNGHI DI MUSCHIO
Il fungo che viene volgarmente chiamato "Funghi di muschio" è la Volvariella volvacea.
In Italia già da diversi anni ha assunto questo nome di fantasia, ma è conosciuto nel mondo come fungo della paglia perchè la coltivazione avviene su cascame di paglia, attualmente vengono utilizzati nuovi substrati come i residui della lavorazione del cotone.
La sua coltivazione è originaria della Cina e altre regioni asiatiche quali la Corea,il Giappone,l'Indonesia,le Filipp ...
...leggi tutto...
by Dott. Giovanni Rossi | commenti (0) | rispondi | modifica | trackback
 

Siti Web personalizzati di Euweb.it